(di Redazione) –

Alla Camera, in commissione Finanze, non sono ancora iniziate le votazioni sugli emendamenti alla riforma delle BCC. E’ un provvedimento importante e complesso, con vari nodi sensibili da approfondire che già oggi, in una riunione di maggioranza di Camera e Senato, abbiamo iniziato ad esaminare.
Considerata la vicina scadenza per l’approvazione definitiva del decreto, è un’istruttoria che i due rami del parlamento devono fare insieme e terminare la prossima settimana, prima dell’inizio delle votazioni in Commissione”.
Lo afferma il presidente dei senatori del Pd Luigi Zanda che poi continua: “Il governo e la maggioranza intendono risolvere positivamente le principali questioni che sono state poste sul Decreto legge. Non vedo alcuna ragione per non essere ottimista”.